Maxi Home è in Via Guglielmo Calderini 6/8 a Roma

Frazionamento di una casa

Frazionamento di una casa

Avete una casa troppo grande per le vostre esigenze? i figli si sono sposati e sono andati via?

Per varie esigenze familiari o personali, o semplicemente per realizzare un buon affare immobiliare, può rendersi necessaria l’esigenza del frazionamento di una casa molto grande in più unità immobiliari. La pratica edilizia da presentare presso il Municipio competenza sarà in generale, la C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)

Frazionamento di un immobile

Quali sono le verifiche preliminari ed il percorso da intraprendere per il frazionamento di una casa?

Oltre ad un minuzioso studio economico del progetto edilizio da attuarsi e delle sue potenzialità future nel mercato immobiliare, sotto il profilo tecnico bisognerà eseguire una serie di adempimenti burocratici per i quali c’e’ l’obbligo di incaricare un tecnico abilitato.

In via precauzionale si consiglia di leggere attentamente anche il Regolamento di Condominio per accertarsi che tale intervento edilizio di frazionamento, non sia espressamente vietato oppure soggetto ad una preventiva autorizzazione del Condominio.

A questo punto bisognerà verificare dalle norme comunali se l’area di Piano Regolatore Generale su cui insiste l’immobile consente i frazionamenti di unità immobiliari e se vi sono dei vincoli sovraordinati da acquisire prima di procedere con la presentazione delle istanze.

Comunicazione Inizio Lavori asseverata

Ad oggi la procedura per richiedere un frazionamento di u.i. è stata semplificata, consentendo la possibilità di richiedere l’ autorizzazione mediante  C.I.L.A. (Comunicazione Inizio Lavori asseverata), previo esclusivo pagamento dei diritti di istruttoria comunali e non più degli oneri concessori come fatto prima dello Sblocca Italia, con grande vantaggio sia sotto il profilo economico che dello snellimento delle procedure per il richiedente l’istanza.

I lavori potranno cominciare già dal giorno successivo alla presentazione della Comunicazione ed avranno durata 3 anni.

Conclusi gli interventi edilizi, attestati dal deposito allo Sportello Unico dell’Edilizia del collaudo e fine lavori , si provvederà entro 15 gg da tale data a presentare la S.C.I.A. di Agibilità, certificato multidisciplinare che attesta i requisiti di sicurezza, energetici, igienico sanitari ed impiantistici.

Ricordiamo che in caso di ristrutturazioni edilizie importanti o che abbiano interessato più del 25% della superficie dell’involucro dell’immobile, si rende necessaria la redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica A.P.E..

Inoltre nel caso in cui il frazionamento abbia comportato modifiche alle Tabelle millesimali in misura superiore al 20% del valore proporzionale dell’unità immobiliare (L. 220/2012), sarà inoltre necessario revisionarle a proprie cure e spese.

Se siete al frazionamento di una casa e volete capire se ci sono de margini economici interessanti prima di agire, vogliamo offrirvi l’opportunità di avvalervi della nostra esperienza storica nel settore immobiliare, per assistervi nelle ipotesi di business aiutandovi a capire come valorizzare al meglio gli immobili in funzione delle richieste del mercato.

Se vorrete, avrete inoltre la possibilità di avvalervi del nostro studio tecnico in sede, che con ipotesi di progetto e capitolati dei lavori, vi consentirà di determinare con certezza il rapporto costi/benefici dell’idea che vorrete sviluppare.